Sottoscritto

Cari amici

Stiamo diffondendo più cose della campagna, questa volta in diversi paesi del mondo.
Abbiamo lanciati nuove arti per le camicette stampate  in 6 idiomi.

Allora, perchè la campagna si stende per il mondo?
Perchè esiste la Convensione dei Diritti delle Persone con Deficienza; creata nella ONU – Organizzazione delle Nazione Unite – che è  ratificata da diversi paesi, i qualli riconoscono i termini di questa convensione.
Quelli paesi che stano 100% d’accordo hanno fermato il protocolo della convensione comprometendosi con essa. Sono: Argentina, Austria, Brasile, Francia, Gernanua, Inguilterra, Italia e Portogallo, tra altri.
Che dice questa Convensione?

L’ articolo 9 dice che abbiamo il  diritto ad avere l’acesso alla comprensione del linguaggio parlato e scritto – con il linguaggio dei segnali,  la legenda descrittiva, la audiodescrizione, il braile ed altri ricorsi di comunicazione.

L’ articolo 30 riconosce il diritto ugualitario delle persone con deficienze, a partecipare – assieme a tutte le altre persone – della vita culturale, e esige che i paesi che hanno fermato la Convensione rassicurino che le persone con deficienze abbiano l’accesso a dei materiali culturali in un formato adeguato, anche per la TV, per i film, il teatro ed altre attività culturali.

Ora vi domando: sarà che i vostri amici e  familiari brasiliani e di altri paesi sano che abbiamo questi duritti?

E non solo. Ce un altro articolo, di n. 21 che garantisce a noi sordi,  nella forma legale, il diritto di manifestare, con libertà di espressione, la nostea opinione.

Come vedete questa possibilità che avete di abbracciare questa  idea e di metterci nella lotta per i nostri diritti?

Assieme possiamo dimostrare a tutti che suami cittadini consapevoli dei nostri diritti e vogliamo averli nel mondo culturale, anche nel teatro, cinema, concerti, televisione, audiovisivi, mezzi di inernet ed altri.

Vi ringrazio da ora per le vostre iniziattive du acquistare le arti per le camicette e confezionarle per spandere la nistra lotta.

Grazie a tutti voi!